Luogo: ​​​Jesolo (VE)
Anno: ​​​2011
Cliente: ​​Comune di Jesolo – Zara Metalmeccanica srl
Attività eseguite: ​progetto esecutivo e costruttivo

Il nome del ponte celebra la vittoria italiana nella Grande Guerra ed in particolare il sacrificio di quei soldati che nel 1917-18 arrestarono in questo settore l’avanzata austro-ungarica. Fu inaugurato il 9 ottobre 1927 da Emanuele Filiberto, Duca d’Aosta, comandante della Terza Armata sul fronte del Basso Isonzo e, dopo Caporetto, lungo il Basso Piave.
Sui quattro obelischi collocati ai piedi del ponte, due su ciascuna sponda del Piave, sono riportati i nomi dei caduti di Jesolo e dei fucilieri della Brigata Marina – futuro battaglione S. Marco – che caddero nella difesa del Basso Piave.
L’intervento oltre al restauro dei quattro obelischi è consistito nell’ampliamento della carreggiata esistente per la realizzazione di un percorso ciclabile. La nuova pista ciclabile è stata realizzata applicando delle mensole metalliche all’impalcato esistente in c.a. e alla porzione girevole, in acciaio, del ponte. Al di sopra delle mensole è appoggiato un graticcio di travi metalliche e grigliato metallico.

AI progetti architettura.ingegneria s.c

Architecno s.r.l